+357 25 030 930
Oggi l'indice del biglietto verde cede sulle sei principali controparti valutarie
Published on 24.05.2018 11:27

Il dollaro ha perso complessivamente slancio, appesantito dai verbali dell'ultimo comitato di politica monetaria di Federal Reserve verso un temporaneo superamento del target d'inflazione, oltre la possibilità che l'amministrazione USA introduca i nuovi dazi sull'importazione di autoveicoli. Attualmente l'indice del biglietto verde sulle sei principali controparti valutarie cede lo 0,19% a 93,820 allontanandosi dal massimo da cinque mesi a 94,195.

Nelle ultime 24 ore, l'AUD è diminuito dello 0,09% rispetto all'USD, chiudendo a 0,7567 $.

I prezzi del rame sono diminuiti dell'1,90% o di 131,5 $ / MT a 6800,0 $ / MT. I prezzi dell'alluminio sono diminuiti dell'1,70% o di 38,5 $ / MT a 2227,0 $ / MT.

Durante la sessione asiatica, la coppia AUD/USD è stata di 0,7567 $, neutrale rispetto alla chiusura precedente.

In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0,7535 $ seguito da 0,7503 $, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,7587 $, seguita da 0,7607 $.

Nello stesso tempo, l'USD è aumentato dello 0,09% rispetto al CAD, chiudendo a 1,2837 $.

Nella sessione asiatica, la coppia USD/CAD è stata di 1,2847 $, in aumento dello 0,08% rispetto alla chiusura di ieri.

In caso di storno down, la quotazione potrebbe trovare supporto a 1.2810 $ seguito da 1.2773 $, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1.2900 $, seguita da 1.2953 $.

In attesa della pubblicazione dei resoconti dell'ultimo consiglio di politica monetaria della Banca centrale europea, la valuta unica passa di mano a 1,1726 da 1,1694 dollari della chiusura, dopo aver toccato ieri il minimo da sei mesi a 1,1676 dollari.

In Italia, il presidente Sergio Mattarella ha approvato ieri la nomina di Giuseppe Conte come presidente. In futuro, Sergio Mattarella continuerà a concentrarsi sulla scelta del nuovo ministro delle finanze, il quale sara responsabile della definizione della politica di bilancio.

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.