L'indice del dollaro USD è salito
Published on 23.04.2018 16:01

L'indice del dollaro USD è salito a un massimo di 2 mesi a 90,64 $ (+ 0,37%), mentre USD/JPY ha registrato un massimo di 2 mesi e mezzo su 108,03 (+ 0,34%). EUR/USD è crollato a un minimo di due settimane di 1,2236 (-0,44%), a fronte di un rafforzamento del dollaro, GBP/USD è stata scambiata anche ai minimi di due settimane, l'ultima volta a 1,3975 (-0,22%), EUR/GBP è tornato in piedi dopo quattro giorni di rialzo, a 0,8756 (-0,24%). NZD/USD è in calo oggI, a 0,7635 (-0,47%), USD/CAD ha allungato il suo trend rialzista a 1.2796 (+ 0,31%).

L'indice Pmi, che misura l'andamento del settore manifatturiero e di quello dei servizi, è risultato pari a 55,2, lo stesso livello del mese precedente. Un risultato sopra la stima di consensus degli economisti (54,8 punti) che interrompe una fase di modesto declino avviatasi nel gennaio di quest'anno. La componente dell'indice relativa ai nuovi ordinativi viaggia infatti sui minimi dei 15 mesi, penalizzata dall'apprezzamento dell'euro mentre le aspettative sulla produzione futura si trovano sui minimi dal novembre 2017.

Queste ultime tendenze "non rappresentano motivo di preoccupazione, in quanto l'indice Pmi si trova in aprile due punti sopra la sua media storia di lungo periodo (53,1 punti, Ndr). Se dovesse mantenersi su questi livelli, si tratterebbe di una traiettoria compatibile con un crescita del Pil dell'Eurozona nel secondo trimestre +0,6%".

Oggi i prezzi del petrolio si sono indeboliti ulteriormente, nonostante gli Emirati Arabi abbiano affermato che la missione dell'OPEC "non è ancora completa" e che i tagli all'offerta da parte dell'OPEC e dei membri non OPEC, inclusa la Russia, continueranno fino alla fine dell'anno. Il greggio WTI e il Brent si sono ritirati rispettivamente a 67,95 $ (-0,66%) e 73,69 $ (-0,50%) al barile. Nei metalli preziosi, l'oro è sceso a un minimo di due settimane di 1,327,02 $ (-0,50%) l'oncia.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 72% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

×

AVVISO SUI RISCHI: i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 72% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Prima di decidere di tradare, sarebbe opportuno considerare la propria comprensione di come funzionano i CFD, i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e il rischio che si è pronti a prendere. Esiste la possibilità che si possa incorrere in perdite di parte o del totale dell'investimento iniziale. Si è pregati pertanto di cercare un consiglio finanziario indipendente qualora necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.