+357 25 030 930
L’euro è sceso ai minimi degli ultimi due mesi
Published on 24.04.2018 15:41

L’euro è sceso ai minimi degli ultimi due mesi, appesantito dalle preoccupazioni che l’incremento dei rendimenti dei Treasuries Usa possa spingere la moneta unica a rompere al ribasso il range in cui si è mossa per la gran parte di quest’anno, spingendo gli hedge fund a liquidare alcune delle loro posizioni lunghe. Pesano sull’euro anche le preoccupazioni che i membri della BCE possano manifestare un’attitudine più cauta nella riunione di giovedì, anche se secondo alcuni analisti l’euro potrebbe essere sceso troppo. Nonostante la recente debolezza di alcuni dati macro, il mercato rimane comunque positivo sull’euro, il dollaro si mantiene invece vicino ai massimi degli ultimi tre mesi rispetto a un paniere di valute, dopo aver ricevuto una spinta dall’incremento dei rendimenti del decennale Usa verso il 3%.

Le azioni europee si sono mosse verso l'alto alle 08.00 GMT, rafforzandosi sulla scia di un euro più debole, con lo STOXX 600 pan-europeo in aumento dello 0,16% rispetto ai massimi di 10 settimane raggiunti ieri. Il blue chip Euro STOXX 50 è salito dello 0,35% grazie ai guadagni nel settore tecnologico, il DAX 30 tedesco è aumentato dello 0,30%, supportato dalla notizia che la tedesca SAP, la più grande azienda tecnologica d'Europa, stava guadagnando terreno rispetto ai concorrenti come Oracle. Il FTSE 100 britannico è salito dello 0,30%, il CAC francese 40 è salito dello 0,09%, mentre l'IBEX 35 spagnolo è diminuito dello 0,04%. Gli indici che tracciavano le azioni statunitensi erano verdi lampeggianti, segnalando un'apertura positiva.

I prezzi del petrolio oggi sono aumentati, il greggio WTI è salito a 69,06 $ (+ 0,61%), e il Brent è stato visto l'ultima volta a 74,99 $ (+ 0,37%), il più alto da novembre 2014. Nei metalli preziosi, l'oro è salito a 1,327,10 $ (+ 0,24%) l'oncia.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.