Il dollaro è in lieve rialzo sulle principali controparti valutarie
Apri conto demo
FOREX trading comporta seri rischi e può portare alla perdita del capitale investito

Il dollaro è in lieve rialzo sulle principali controparti valutarie, ma resta sotto il picco da tre mesi e mezzo segnato la settimana scorsa, complice il rientro del rendimento del decennale Usa sotto la soglia del 3%. Poco prima delle 10, l'indice del dollaro sale di 0,13% a 91,658$, dopo aver toccato la settimana scorsa il picco da tre mesi e mezzo a 91,986$, picco da inizio gennaio.

L'indice del dollaro ha guadagnato circa l'1,3% la settimana scorsa, il guadagno settimanale più consistente in oltre due mesi, dopo una fiammata del rendimento del decennale Usa a 3,035%, massimo da quattro anni. A sostenere il dollaro nei confronti dello yen -- che tende a sovraperformare nelle fasi di avversione al rischio -- con l'allentamento della tensione nella penisola coreana, dopo lo storico incontro tra i leader del Nord e del Sud e l'impegno di Pyongyang alla denuclearizzazione. Il biglietto verde sale a 109,23$ da 109,03$ yen della chiusura.

Il prodotto interno lordo statunitense annualizzato (1T) è stato del 2,3% contro un 2,0% atteso, rispetto al 2,9% precedente. L'indice del prezzo del prodotto interno lordo (1T) è stato del 2,0% rispetto al 2,2% atteso, al 2,3% precedente. Il Core Personal Consumption Expenditures (QoQ) (Q1) è stato del 2,5% rispetto al 2,4% previsto, con una lettura precedente dell'1,9%. I prezzi di spesa per consumi personali (QoQ) (primo trimestre) sono stati del 2,7% rispetto al 2,6% previsto, con una lettura precedente dell'2,7%. Questi dati hanno mostrato un aumento dell'inflazione complessiva, con i dati core superiori alle attese.

EUR/USD è aumentato dello 0,09% durante la notte, scambiando intorno a 1,21369$.

USD/JPY è salito dello 0,12% nel trading della sessione iniziale intorno a 109,148$.

GBP/USD è salita dello 0,10% questa mattina, scambiando intorno a 1,37885$.

L'oro scende del -0,07% nelle contrattazioni del primo mattino a circa 1,322,27$.

Il WTI è sceso del -0,15% questa mattina, scambiando intorno a 67,86$.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 58% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

IMPORTANTE: Si informa che i nostri servizi sono disponibili solo per Clienti Professionali. Il nostro Sito Web è al momento in fase di revisione per l'implementazione dei corrispondenti emendamenti.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.