Analisi fondamentale e tecnica sul petrolio e l’oro
Apri conto demo
FOREX trading comporta seri rischi e può portare alla perdita del capitale investito

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, il greggio è sceso dello 0,27% chiudendo a 51,45 dollari al barile. Il mercato del petrolio greggio WTI si è ritirato leggermente negli scambi di giovedì, ma ha anche trovato acquirenti sottostanti dando segni di vita. I mercati del petrolio greggio si trovano ad un livello di prezzo molto basso, per cui c’è un certo numero di cacciatori di valore là fuori. Tenete presente che il livello dei 50 dollari è un livello psicologicamente importante, ed è anche il fondo di un intervallo di trading complessivo in cui il mercato è stato scambiato fino al livello dei 65 dollari al rialzo. Con il placarsi della guerra commerciale e il coronavirus messo forse sotto controllo, la domanda di petrolio dovrebbe iniziare a riprendersi quando la Cina tornerà al lavoro. In tal caso, è molto probabile che il mercato si diriga verso il livello dei 52,50 dollari e poi salga più in alto verso il livello dei 55 dollari. Tuttavia, se il mercato dovesse ribaltarsi al di sotto dei minimi recenti, v’è l’eventualità che scenda al livello dei 47,50 dollari e quindi infine al livello dei 45 dollari.

Durante la sessione asiatica, la quotazione del petrolio greggio è stata di 51,43$, in leggera diminuzione rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la quotazione potrebbe trovare supporto a 50.72$ seguito da 50,00$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 52,03$ seguito da 52,62$.

Nello stesso tempo, l'XAU/USD è aumentato dello 0,61% chiudendo a 1579,00 dollari l'oncia. Giovedì i mercati dell’oro hanno registrato un lieve rialzo durante la sessione di negoziazione, trovando però poi troppa resistenza all’area situata sopra il livello dei 1580 dollari. L’area compresa tra quest’ultimo livello di prezzo e il livello dei 1600 dollari dovrebbe continuare a causare alcuni problemi, quindi non sarei affatto sorpreso di vedere nel breve termine un ritiro dei prezzi. Questo ritiro dovrebbe offrire valore, soprattutto se ci avviciniamo al livello dei 1550 dollari.

Nella sessione asiatica, la quotazione dell'oro è stata di 1577.10$, in diminuzione dello 0,12% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di discesa, la quotazione dell'oro potrebbe trovare un supporto a 1573,50$ seguito da 1569,90$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1581,20$, seguito da 1585,30$.

Ieri, Wall Street ha chiuso la seduta in ribasso dopo i record di mercoledì. Il Dow Jones ha perso lo 0,43%, l'S&P 500 lo 0,16% e il Nasdaq Composite lo 0,14%. Sul fronte dei dati macro, il Dipartimento del Lavoro degli USA ieri ha comunicato che nel mese di gennaio l'indice grezzo dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,1% rispetto a dicembre risultando inferiore alla rilevazione precedente e alle attese, entrambe fissate al+0,2%. Su base annuale l'indice si è attestato al +2,5%, superiore alla lettura di dicembre e al consensus, fissate rispettivamente al 2,3% e al 2,4%. L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,2% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l'indice e' salito del 2,3% risultando pari alla rilevazione precedente (attese +2,2%).

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 58% dei conti degli investitori al registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

IMPORTANTE: Si informa che i nostri servizi sono disponibili solo per Clienti Professionali.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.