USA: sussidi disoccupazione +10.000 a 231.000
Published on 03.01.2019 16:50

Piazza Affari termina la mattinata con segno negativo, in linea con gli altri mercati europei appesantiti dal warning sui conti annunciato da Apple nella nottata. Poco prima delle 12 l'indice FTSE Mib cede 0,76%, l'Allshare lo 0,66%, deboli anche i bancari con l'indice di settore che resta piatto grazie alla buona intonazione di Intesa Sanpaolo (+0,48%), mentre sono in territorio negativo UBI Banca (-1,57%), BPER Banca (-1,06%), Banco BPM (-0,73%), Unicredit (-0,64%).

Indici; Stoxx600 -0,69% a 334,50, FTSE -0,50% a 8.410,50, DAX -1,06% a 10,468,56, CAC-40 -1,02% a 4,641,50, IBEX-35 -0,39% a 8.517,00, SMI -0,20% a 8.410,50, S&P 500 Futures -1,68%

Negli Stati Uniti, secondo il rapporto mensile redatto da Macroeconomics Advisers e dall'agenzia che si occupa di preparare le buste paga Automatic Data Processing, il mese scorso sono stati creati 271.000 posti di lavoro rispetto al mese precedente, mentre le stime erano per un +178.000. Il dato del mese precedente è stato rivisto in calo di 22.000 unità a 157.000. Nel settore dei beni, a dicembre c'è stato un +47.000 e in quello dei servizi un +224.000. Secondo Adp, le aziende di piccole dimensioni (con meno di 50 dipendenti) hanno assunto 89.000 persone, la performance mensile migliore del 2018; in quelle di medie dimensioni (con 50-499 dipendenti) c'è stato un +129.000 e in quelle grandi l'incremento è stato di 54.000 unità. Invece, il numero delle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione per la settimana conclusasi il 29 dicembre, è aumentato di 10.000 a 231.000 unità, mentre le attese erano per un dato a 220.000, il dato della settimana precedente è stato rivisto da 216.000 a 221.000 unità. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono sussidi di disoccupazione da più di una settimana, relativo alla settimana terminata il 22 dicembre, è aumentato di 32.000 unità a 1,740 milioni.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 58% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

IMPORTANTE: Si informa che i nostri servizi sono disponibili solo per Clienti Professionali. Il nostro Sito Web è al momento in fase di revisione per l'implementazione dei corrispondenti emendamenti.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.