La stabilia del EURO
Published on 25.01.2018 13:46

L'Euro rimane stabile a giovedì, toccando il nuovo massimo a 1,2559, il più alto da metà di dicembre 2014, in estensione del forte rally di mercoledì quando la moneta unica è salita su un dollaro significativamente più debole.

Il biglietto verde (USD), è caduto bruscamente su tutta la linea mercoledì, dopo che il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin ha accolto con favore la moneta americana più debole nel suo discorso al World Economic Forum di Davos.

Ciò potrebbe essere visto come la continuazione della politica monetaria generale dell'amministrazione di Trump, che favoriva il dollaro più debole anche dalla campagna presidenziale, segnalando il passaggio dalla politica tradizionale adottata alla fine degli anni '90.

Rafforzare l'economia dell'UE potrebbe essere visto come un segnale iniziale per l'aumento dei tassi nel prossimo futuro, ma Draghi dovrà versare acqua fredda su questa idea oggi, e minimizzare la prospettiva di una normalizzazione della politica monetaria precoce, al fine di frenare la forza dell'euro.

 

I mercati asiatici erano per lo più in rosso. Gli indici giapponesi Nikkei 225 e Topix sono diminuiti rispettivamente dell'1,1% e dello 0,9%, soppesati dal rischio di un'escalation delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e di un JPY più forte, che incide negativamente sulle società esportatrici giapponesi. A Hong Kong, l'Hang Seng ha corretto una riduzione dello 0,8%, mentre in Europa i future che seguono l'Euro stoxx 50 suggeriscono che l'indice potrebbe aprire leggermente più basso. Negli Stati Uniti, l'S & P 500 e il composito Nasdaq hanno chiuso in territorio negativo. Ciò nonostante, il Dow Jones è riuscito a concludere la giornata leggermente più in alto. I future che seguono Dow, S & P e Nasdaq 100 sono tutti in rosso, anche se marginalmente.

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

×

AVVISO SUI RISCHI: i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Prima di decidere di tradare, sarebbe opportuno considerare la propria comprensione di come funzionano i CFD, i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e il rischio che si è pronti a prendere. Esiste la possibilità che si possa incorrere in perdite di parte o del totale dell'investimento iniziale. Si è pregati pertanto di cercare un consiglio finanziario indipendente qualora necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.