+357 25 030 930
L'inflazione annuale del Euro-Zone
Published on 26.02.2018 11:08

L'indice dei prezzi al consumo finale della Eurozona (CPI) è cresciuto dell'1,3% su base annua a gennaio, confermando la stampa preliminare, indicando così che l'inflazione si sta spostando ulteriormente dall'obiettivo della Banca centrale europea (BCE) di poco inferiore al 2,0%. Nel mese precedente, l'IPC era avanzato dell'1,4%.

Il prodotto interno lordo (PIL) finale destagionalizzato della Germania è salito dello 0,6% su base trimestrale nel quarto trimestre del 2017, in linea con la stampa flash. Il PIL della nazione ha registrato un aumento dello 0,8% nel trimestre precedente.

Venerdì, la Federal Reserve nel suo rapporto sulla politica monetaria semestrale al Congresso, ha indicato che i funzionari si aspettano che la solidità in corso nell'economia degli Stati Uniti garantisca ulteriori aumenti graduali del tasso sui fondi federali.

Nella sessione asiatica, la coppia è scambiata a 1,2310, con l'EUR scambiato dello 0,1% in più rispetto al dollaro USD dalla chiusura di venerdì.

Oggi il GBP è salito dello 0,09% rispetto all'USD, in seguito alle notizie secondo cui il comitato Brexit composto da 11 membri ha raggiunto un accordo su una proposta di commercio post-Brexit con l'Unione Europea.

Andando avanti, gli operatori di mercato controllerebbero da vicino un discorso tenuto dal presidente della BCE, Mario Draghi. Inoltre, i nuovi dati sulle vendite di case negli Stati Uniti per gennaio, previsti per il rilascio nel corso della giornata, saranno sul radar degli investitori.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

Per favore, in caso di interesse, sulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali possono andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics/

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.