L'attività economica dell'euro-zona
Published on 23.04.2018 13:00

L'attività economica dell'eurozona ha continuato a crescere a un buon ritmo in aprile, anche se il tasso di espansione è rimasto considerevolmente più debole di quanto osservato all'inizio dell'anno. L'indice PMI per la zona euro, considerato una buon indicatore dello stato di salute dell'economia, si è mantenuto ad aprile ai minimi di 14 mesi a 55,2 registrati a marzo, contro previsioni Reuters di un calo a 54,9. I dati preliminari mostrano miglioramenti in Germania e Francia, le due più grosse economie e le uniche a pubblicare le letture flash. Chris Williamson capo economista di Markit, ha detto ; che è una buona lettura, aggiungendo che il PMI indica una crescita trimestrale del Pil dello 0,6%, in linea con le stime Reuters.

Le borse europee sono deboli oggi, appesantite dai dati insoddisfacenti del gigante bancario svizzero Ubs e dal rialzo del rendimento dei bond.

Alle 10,25 italiane il paneuropeo STOXX 600 registra -0,24%, UBS cede quasi il 4% dopo un primo trimestre al di sotto delle stime degli analisti. A contribuire al calo anche la salita dei rendimenti dei bond in Usa con i rendimenti al massimo da gennaio 2014. Tra gli altri titoli si segnalano Nestle, AB InBev e Unilever tutte negative con perdite dallo 0,5 all'1,6%, Reckitt Benckiser lascia sul terreno il 3,9% dopo il taglio del suo target price da parte di JP Morgan. Anche la tedesca Metro (-6,7%) è colpita dalla riduzione del target price da parte di diverse banche tra cui Helvea Baader, JP Morgan, Kepler Cheuvreux e Bernstein. I risultati del primo trimestre aiutano invece Rotork che mette a segno un +7%, migliore dello Stoxx oggi, invece la svizzera Temenos guadagna quasi il 5% dopo aver annunciato che non aumenterà l'offerta per Fidessa.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 72% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

×

AVVISO SUI RISCHI: i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 72% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Prima di decidere di tradare, sarebbe opportuno considerare la propria comprensione di come funzionano i CFD, i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e il rischio che si è pronti a prendere. Esiste la possibilità che si possa incorrere in perdite di parte o del totale dell'investimento iniziale. Si è pregati pertanto di cercare un consiglio finanziario indipendente qualora necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.