Il rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti 12.03.2018
Published on 12.03.2018 13:13

Il robusto rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti venerdì è riuscito a compensare le preoccupazioni di una guerra commerciale, almeno per ora. I 313.000 posti di lavoro in più hanno sorpreso gli economisti e i mercati in quanto la cifra ha superato anche le più alte aspettative di 300.000 rilevate in un sondaggio Reuters. Anche se i dipendenti potrebbero non gradire l'aumento dello 0,1% dei guadagni orari medi, ai datori di lavoro e ai mercati è piaciuto molto. Questo è semplicemente perché il modesto aumento nella crescita dei salari indica, che la Federal Reserve continuerà ad avere una sorta di rallentamento nel mercato del lavoro da affrontare, e quindi manterrà la Fed in rotta per tre rialzi dei tassi nel 2018 anziché in quattro. Dopo tutto, la combinazione di robusti dati economici e inflazione limitata, è stato un fattore chiave per mantenere in vita il mercato toro.

Il NASDAQ Composite Index è salito a un nuovo record dopo l'uscita del rapporto di lavoro di venerdì. L'indice S & P 500 è superiore del 10% rispetto al minimo registrato il 9 febbraio, ei mercati obbligazionari non mostrano alcun segno di ansia, con i rendimenti dei titoli decennali statunitensi che rimangono ben al di sotto del livello critico del 3%.

L'appetito si è diffuso anche ai mercati asiatici oggi, con Nikkei 225, Hang Seng e Kospi che avanzano tutti oltre l'1%. I futures indicano anche un inizio positivo per l'Europa oggi.

Questa settimana, i dati economici degli Stati Uniti saranno attentamente esaminati, in particolare il rapporto CPI di febbraio, dato che sono solo pochi giorni prima della riunione della Federal Reserve della prossima settimana. È probabile che gli investitori presteranno più attenzione al CPI core, e se essa rimarrà stabile all'1,8%, non ci sarebbe motivo di pensare che la Fed assumerà una posizione aggressiva.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

Per favore, in caso di interesse, sulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali possono andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics/

 

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere

i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Si dovrebbe considerare la propria comprensione del funzionamento dei CFD e la propensione all'elevato rischio di perdita dei fondi.

×

AVVISO SUI RISCHI: i CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita di denaro. Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio registra una perdita di denaro con il trading su CFD con questo broker. Prima di decidere di tradare, sarebbe opportuno considerare la propria comprensione di come funzionano i CFD, i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e il rischio che si è pronti a prendere. Esiste la possibilità che si possa incorrere in perdite di parte o del totale dell'investimento iniziale. Si è pregati pertanto di cercare un consiglio finanziario indipendente qualora necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.