+357 25 030 930
Il dollaro canadese è stabile
Published on 20.03.2018 18:31

Il dollaro canadese è rimasto invariato nella sessione di oggi, attualmente, USD/CAD è scambiato a 1.3083, in rialzo dello 0.04% sul giorno, per un secondo giorno consecutivo, non ci sono indicatori statunitensi. Mercoledì, la Federal Reserve stabilirà il tasso di interesse di riferimento, e rilascerà un estratto conto. Il dollaro canadese è stabile, dopo aver vissuto una settimana triste, la valuta ha sofferto la settimana peggiore da maggio 2016, facendo scivolare il 2,7%. La settimana si è conclusa in modo aspro, poiché le vendite di prodotti manifatturieri canadesi sono diminuite per la terza volta in quattro mesi. L'indicatore chiave è diminuito dell'1,0%, mancando la stima di -0,8%. La coppia USD/CAD ha superato il livello di 1,31 lunedì, per la prima volta da giugno.

Con la Federal Reserve che secondo le previsioni dovrebbe aumentare i tassi di mercoledì tra l'1,50% e l'1,75%, il dollaro canadese potrebbe subire forti pressioni. Secondo il CME Group, le probabilità di un aumento di un quarto di punto sono pari a un impressionante 94%. Cosa possiamo aspettarci dalla Fed durante l'anno? L'attuale proiezione della Fed rimane a tre rialzi, ma una robusta economia statunitense ha sollevato la speculazione che la Fed potrebbe accelerare il ritmo a quattro rialzi, che sarebbero buone notizie per il dollaro USA. Gli investitori seguiranno da vicino i dati chiave degli Stati Uniti, in particolare i prossimi indicatori di inflazione.

I politici canadesi continuano a gettare uno sguardo nervoso verso la Casa Bianca di Trump, l'ultima preoccupazione sono stati le tariffe in acciaio imposte dagli Stati Uniti, con l'Unione Europea che minaccia di vendicarsi contro una miriade di prodotti statunitensi. Sebbene il Canada fosse esentato dalle tariffe, questo potrebbe dimostrarsi temporaneo, e la minaccia di una guerra commerciale globale non è una buona notizia per il Canada. Aggiunto a questo mix, sta aumentando l'incertezza rispetto all'accordo NAFTA. Gli Stati Uniti chiedono concessioni di vasta portata da Canada e Messico, e l'amministrazione protezionista Trump potrebbe decidere di uscire dal NAFTA, che è stato un fattore chiave della crescita economica per il Canada.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

Per favore, in caso di interesse, sulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali possono andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.