Il dollaro aumenta 20.03.2018
Published on 20.03.2018 16:48

USD/ JPY è salito a 106,52 (+ 0,35%) dopo aver toccato un minimo di sessioni di 106,00 prima, e l'indice del dollaro USA è aumentato dello 0,35%, superando leggermente il livello di 90,00. Oggi, la Banca del Giappone ha accolto con favore due nuovi membri del consiglio di amministrazione, che si sono impegnati a raggiungere l'obiettivo di inflazione al 2% della banca centrale il più presto possibile. La sterlina britannica si è abbassata dopo l'uscita del CPI nel Regno Unito, è scesa al 2,7% in febbraio, dal 3% del mese precedente, mancando le aspettative di un aumento del 2,8%. Era il tasso più basso dal luglio dello scorso anno. GBP/USD è rimasto nel verde ma vicino al suo livello di apertura di 1,4030, ricordiamo che lunedì, la sterlina ha registrato un forte rally sulla notizia che il Regno Unito e l'UE hanno raggiunto un accordo di transizione Brexit. EUR/USD è sceso a 1,2285 dopo che il sentimento economico tedesco ZEW è apparso fortemente inferiore alle previsioni, inoltre, le valute legate alle materie prime sono rimaste praticamente invariate durante il primo pomeriggio europeo.

Sul fronte commerciale, la riunione del G20 si conclude oggi e qualsiasi notizia importante dell'evento potrebbe spostare il dollaro. In caso affermazioni deludenti, alimentando le preoccupazioni di una potenziale guerra commerciale globale, il dollaro potrebbe scivolare in perdite, mentre una risposta più mite potrebbe alleviare le tensioni, e fornire supporto al biglietto verde. Un incontro tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohammed Bin Salman, potrebbe attirare anche l'attenzione, poiché entrambi i paesi sembrano essere alla ricerca di modi per imporre misure più severe contro il programma nucleare iraniano.

L'Euro Stoxx 50 blue-chip è salito dello 0,15%, il DAX 30 tedesco è salito dello 0,28%, e il FTSE 100 britannico è salito dello 0,34%.

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

Per favore, in caso di interesse, sulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali possono andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.