Euro in ripresa dopo effetto Draghi
Published on 15.06.2018 15:31

Stamattina l'euro, affossato nelle ultime ore fin sotto quota $1,16 in quello che è stato il crollo più forte dallo shock Brexit del giugno del 2016, ha recuperato sulla scia della debolezza del dollaro, innescata dai timori legati all'annuncio di Trump su dazi doganali contro la Cina. La moneta unica avanza nei confronti del franco svizzero CHF attorno a 1,1552, sulla sterlina GBP a 0,8737, e sullo yen JPY a 128,11.

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono salite dello 0,8% a maggio, come hanno mostrato ieri i dati del Dipartimento del commercio. I resoconti dei media dicono che il presidente Donald Trump ha approvato un nuovo lotto di dazi sulle merci cinesi, e oggi verrà pubblicato un elenco aggiornato degli obiettivi tariffari cinesi. La faccenda è rialzista per l'oro come rifugio sicuro, ma i guadagni di rifugio sicuro tendono ad essere di breve durata.

I prezzi del petrolio sono in calo stamani in vista della riunione dell'Opec a Vienna la prossima settimana, il futures sul Brent cede 85 centesimi a 75,09 dollari al barile, dopo avere perso 80 centesimni ieri. Il greggio USA arretra di 20 centesimi a 66,69 dollari. Entrambi i contratti hanno raggiunto a maggio i massimi da tre anni e mezzo, per poi perdere terreno a seguito dell'incremento della produzione USA e con i Paesi dell'Opec, come la Russia, che sono pronti ad aumentare anche loro la produzione nella prossima riunione che si terrà nella capitale austriaca il 22 e 23 giugno.

Indici; Stoxx50 -0,1% a 3.530, FTSE -0.5% a 7.723, DAX flat a 13.113, CAC-40 + 0.2% a 5.540; IBEX-35 -0,4% a 9.916, FTSE MIB -0.3% a 22.412, SMI + 0.2% a 8.671, S&P 500 Futures -0.4%

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi

FIBO Group

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.