+357 25 030 930
CAC e DAX scivolano più in basso
Published on 01.03.2018 15:30

L'indice CAC ha registrato forti perdite nella sessione di giovedì, attualmente, l'indice è a 5.261.50, in calo del 1.12% sul giorno. Sul fronte del rilascio, i rapporti di produzione erano al centro dell'attenzione, i PMI francesi e dell'eurozona continuano a puntare a un'espansione costante, poiché una maggiore crescita globale ha stimolato i settori manifatturieri. Tuttavia, entrambi gli indicatori hanno rallentato a febbraio, il PMI francese è sceso a 55,9, a meno della previsione di 56,1 punti.

Anche l'indice DAX ha registrato forti perdite nella sessione di giovedì, attualmente l'indice è scambiato a 12.271.50, in calo dell'1.32% dalla chiusura di mercoledì. I mercati europei hanno seguito la leadership dei mercati azionari asiatici e nordamericani, che hanno registrato perdite nella sessione più recente. Sul fronte del rilascio, la Germania e le PMI dell'area dell'euro continuano a puntare a una forte espansione. Il PMI manifatturiero tedesco è sceso a 60,6, sopra la stima di 60,3 punti. È stata una tendenza simile per l'indicatore dell'eurozona, che è sceso a 58,6, appena sopra la stima di 58,5 punti. Inoltre, il tasso di disoccupazione della zona euro è sceso all'8,6%, facendo coincidere le previsioni. Negli Stati Uniti, Jerome Powell, presidente della Fed, testimonia dinanzi al comitato bancario del Senato. Venerdì, la Germania rilascia le vendite al dettaglio.

Il messaggio di Powell al Congresso era decisamente falso, poiché il presidente della Fed affermava che l'attuale politica di graduali aumenti dei tassi continuerebbe. Ha aggiunto che l'economia era forte, e che si aspettava che l'inflazione raggiungesse l'obiettivo della Fed del 2%. È importante sottolineare che Powell non ha affrontato la questione di un'accelerazione dei rialzi dei tassi.

I prezzi del petrolio hanno esteso le perdite verso nuovi minimi settimanali, in quanto le preoccupazioni per l'aumento della produzione USA sono aumentate dopo che il rapporto petrolifero EIA ha mostrato che le scorte di petrolio greggio USA sono aumentate ben al di sopra delle aspettative nella settimana terminata il 23 febbraio.

 

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

Per favore, in caso di interesse, sulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali possono andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics/

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.