+357 25 030 930
Analisi del dollaro americano USD 26.03.2018
Published on 26.03.2018 12:23

Il dollaro USA è crollato a venerdì contro un paniere di importanti valute, poiché i timori relativi all'impatto di una guerra commerciale sulla crescita economica globale hanno continuato a smorzare il sentimento degli investitori. Sul fronte macro, gli ordini di beni durevoli statunitensi hanno rimbalzato più del previsto del 3,1% su base mensile a febbraio, aumentando al ritmo più veloce da giugno 2017. Nel mese precedente, gli ordini di beni durevoli avevano registrato un calo di 3,6 %, mentre i mercati prevedevano un guadagno dell'1,6%. D'altro canto, le vendite nazionali delle case sono sorprendentemente diminuite dello 0,6% su base mensile, fino a un livello di 618,0 K in febbraio, in calo per il terzo mese consecutivo. Le vendite di case avevano registrato una lettura rivista di 622.0K nel mese precedente, mentre gli investitori avevano previsto un aumento fino a un livello di 623.0K.

In assenza di importanti emissioni macroeconomiche nella zona euro oggi, gli investitori sposterebbero la loro attenzione sull'indice di attività manifatturiera della Fed di Dallas USA per marzo, e sull'indice di attività nazionale della Fed di Chicago per febbraio, entrambi previsti per il rilascio nel corso della giornata.

L'indice Standard & Poor's 500 è sceso del 2,1 percento a 2.588,26. La media industriale Dow Jones ha perso l'1,8 percento a 23.533,20 punti, il composito Nasdaq ha perso il 2,4% a 6.992,67.

È interessante notare che sia S & P 500 che il Dow Jones hanno chiuso leggermente al di sopra delle corrispondenti medie mobili a 200 giorni (MA) di venerdì, e sarà cruciale vedere se quei livelli valgono oggi. Un rimbalzo a 200 giorni potrebbe significare una certa stabilizzazione in questi benchmark, mentre una violazione al ribasso probabilmente aprirebbe la strada ai minimi di febbraio in questi indici.

La previsione precedente non e una guida diretta alle citazioni, ma solo un suggerimento.

In caso di interessesulle nostre analisi e previsioni, sia tecniche che fondamentali potete andare alla nostra pagina del FIBO Group https://www.fibogroup.it/analytics-and-training/analytics/

Il materiale pubblicato su questa pagina e' prodotto da Fibo Group Holdings, e non dovrebbe essere interpretato come consiglio di investimento ai fini della Direttiva 2004/39/EC; inoltre, non e' stato predisposto in conformita' ai requisiti legali volti a promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non e' soggetto ad alcun divieto di affrontare in futuro la disseminazione della ricerca degli investimenti.

Mar'yan Di Valentino

Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
×

Informativa sul rischio: Il trading forex in marginazione comporta un elevato livello di rischio e non è adatto a tutti gli investitori. L’elevato effetto leva a cui tale attività è soggetto può operare sia a vantaggio che a svantaggio del trader. Prima di decidere di fare trading è importante considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il proprio livello di esperienza e capacità di assumersi rischi. Esiste la possibilità di subire perdite di parte o tutto l’investimento iniziale, pertanto si invita a non rischiare più di quanto si è disposti a perdere. Si raccomanda di richiedere una consulenza finanziaria indipendente ove necessario.

Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group LTD, una società registrata nelle Isole vergini britanniche e regolamentata dalla FSC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.